Kandel, Harry (1885-1943)

Notizia biografica compilata e tradotta da Patrick Berman

Harry Kandel (1885 Lemberg, Galizia – 1943 Philadelphia, USA) è uno dei pionieri della musica klezmer negli USA, la musica da ballo tradizionale degli ebrei dell’Europa centrale. Con la sua orchestra, che comprendeva due cornetti, quattro violini, un flauto, una viola, un trombone, una tuba, un pianoforte, uno xilofono e lui stesso al clarinetto, registra molti successi tra il 1916 e il 1927, ed in particolare il famoso “A Nakht in Gartn Eydn”. Nel 1926 registra un pot-pourri che include un altro pezzo famoso, “Der Shtiler Bulgar”, che fu poi ripreso da Ziggy Elman con il titolo “Fralich in Swing” e da Benny Goodman con il titolo “And the Angels Sing”.

Unico membro di una famiglia di commercianti in legname a mostrare doni musicali, Kandel studia al Conservatorio di musica di Odessa, prima di prestare servizio in un’orchestra dell’esercito dello zar. Nel 1905 emigra negli Stati Uniti dove si stabilisce prima a New York. Come clarinettista della Great Lafayette Band, suona nelle tournée del music-hall Keith-Orpheum, e fa ugualmente delle apparizioni nel Buffalo Bill’s Wild West Show.

Trasferitosi nel 1913 a Filadelfia, partecipa a diversi concerti con l’orchestra di John Philip Sousa al Willow Grove Park, il primo parco di divertimento degli Stati Uniti. Nel 1916 esordisce come direttore d’orchestra creando il suo gruppo, la Harry Kandel’s Famous Inlet Orchestra, ad Atlantic City e suonando, in un primo tempo, della musica tradizionale americana. Questo lo porta a firmare con la casa discografica Victor. Nel 1917, visto il successo della composizione di Abe Schwartz “Tantz, tantz, Yiddelekh”, Victor gli chiede di registrare diversi brani klezmer come “A Freylach fun der Khupe” e “Odessa Bulgarish”. Sebbene dedichi essenzialmente la sua carriera fonografica all’etichetta Victor, realizza diverse registrazioni per altre etichette, come Okeh e Brunswick. Nel 1918, sotto lo pseudonimo di Polska Orkestra Tancowa, registra diverse polke e mazurche.

Nel 1924 apre un negozio, il People’s Talking Machine Company Store, al quale si dedicherà esclusivamente tre anni dopo, interrompendo così ogni produzione fonografica. Sebbene avesse definitivamente smesso di registrare, continua a tenere alcuni concerti e suona occasionalmente alla stazione radiofonica di Filadelfia WRAX, in programmi finanziati dal suo negozio.

Per saperne di più su Harry Kandel

Consultare i nostri archivi su Harry Kandel

Orchestra di Harry Kandel (playlist di 6 pezzi)

Documents joints

0:00
0:00

Vi piacerà anche

Léon Algazi (1890-1971), un pioniere della musica ebraica in Francia

Nella serie "Percorsi di vita", Jacques Algazi (1934-2021) rivela la vita di suo padre, Léon Algazi (1890-1971), un instancabile musicista…

Sefarad in the piano – Toni Costa

Ispirato dalla poesia popolare giudeo-spagnola, dal jazz, dalla musica antica e dai ritmi popolari del flamenco, il pianista Toni Costa…

The Hoffman Book

Presentato da Susan Watts e curato da Ilana Cravitz, dal dottor Hankus Netsky e dalla dottoressa Hannah Ochner, The Hoffman…