Il Seder di Rosh Hashana presso gli Ebrei dell’Africa del Nord

Di Avner Azoulay

Rosh Hashana (ראש השנה) è una festa che segna l’inizio del Capodanno ebraico. Si celebra, in Israele come nella diaspora, i primi due giorni del mese di Tishri che cade, a seconda dell’anno, in settembre od in ottobre.

Chiamato nella Bibbia Zikhrone terouʿa (Ricordo del suono) (Lv 23, 24) o Yom terouʿa (Giorno del suono), (Nb 29, 1), Rosh Hashana è caratterizzato dal suono dello shofar (corno di montone) che simboleggia il sacrificio di Isacco e il patto di D-o con i figli di Abramo. Nella tradizione orale, i due giorni di Rosh Hashana diventano quelli del giudizio e introducono un periodo di dieci giorni di penitenza (Assérèt’ Yémei Tshouva) in attesa del grande perdono (Yom Kippour).

Simbolismo del Seder di Rosh Hashana

Il Seder della notte di Rosh Hashana consiste nel mangiare cibi simbolici – noti come simanim (segni) – e nella recitazione di preghiere. Questa tradizione risale ad almeno 2000 anni fa ed era praticata ai suoi inizî nelle comunità del bacino del Mediterraneo.

La tavola del Seder comprende così cibi che evocano, a volte attraverso giochi di parole, l’anno che si spera sia dolce e felice. I cibi acri o aspri vengono così evitati a favore di cibi dolci, come le mele immerse nel miele. Questa usanza, menzionata nel Talmud, ha conosciuto diverse varianti ed è stata fortemente sviluppata dai cabalisti di Safed.

Il rituale del Seder di Rosh Hashana

Durante il Seder di Rosh Hashana, si mangiano delle verdure (barbabietole, porri, zucche, fagioli bianchi,), delle frutta (melograno, datteri, mele cotte nello zucchero o immerse nel miele) e persino una testa di montone o di pesce.

Questi cibi furono scelti perché i loro nomi, in aramaico, riecheggiavano i desideri formulati in ebraico per il nuovo anno. Una preghiera accompagna il consumo di ciascuno di questi alimenti. Viene cantata su di una melodia che varia a seconda delle comunità mentre si tiene il cibo nella mano destra, subito prima di mangiarlo.

Benedizioni e canti

Dopo aver recitato il kiddush, essersi lavate le mani e mangiato il pane, si mangiano i seguenti cibi:

  • I datteri (מרים)

Ne prendiamo uno e cantiamo la prima benedizione:

בָּרוּךְ אַתָּה ה’ אֱלֹהינוּ מֶלֶךְ הָעוֹלָם בּוֹרֵא פְּרִי הָעֵץ

Barou’h ata Ado-naï Elo-hénou mélè’h haolam boré peri haets (fonetica in francese)

Benedetto sei Tu, Eterno nostro D-o, Re dell’universo, che hai creato il frutto dell’albero.

AUDIO 1: Benedizione del primo dattero – Avner Azoulay

Si mangia questo dattero e poi se ne prende un secondo e si canta:

יְהִי רָצוֹן מִלְּפָנֶיךָ ה’ אֱלֹהינוּ וֵאלֵֹהי אֲבוֹתֵינוּ, שֶׁיִּתַּמּוּ אוֹיְבֵינוּ וְשׂוֹנְאֵינוּ וְכָל מְבַקְשֵׁי רָעָתֵנוּ

Yéhi ratsone milefanekha Ado-naï Elo-hénou vElo-hé avoténou, chéyitamou oïvénou vessonénou vekhol mevakché ra’aténou (fonetica in francese)

Possa essere la Tua volontà, Eterno D-o nostro e D-o dei nostri padri, che i nostri nemici siano sterminati, quelli che ci odiano e tutti quelli che ci vogliono del male.

AUDIO 2: Benedizione del 2° dattero – Avner Azoulay

  • I fagioli bianchi (רוביא—לוביא)

(La benedizione seguente sui legumi è recitata soltanto se non è stata fatta la benedizione sul pane)

בָּרוּךְ אַתָּה ה’ אֱלֹהינוּ מֶלֶךְ הָעוֹלָם בּוֹרֵא פְּרִי הָאֲדָמָה

Barou’h ata Ado-naï Elo-hénou mélè’h haolam boré peri haadamah (fonetica in francese)

Benedetto sia Tu, Eterno nostro D-o, Re dell’universo, che ha creato il frutto della terra.

AUDIO 3: Benedizione prima dei fagioli bianchi – Avner Azoulay

Si prende qualche fagiolo bianco e si dice:

יְהִי רָצוֹן מִלְּפָנֶיךָ ה’ אֱלֹהינוּ וֵאלֵֹהי אֲבוֹתֵינוּ, שֶׁיִּרְבּוּ זָכִיּוֹתֵינוּ וּתְלַבְּבֵנוּ

Yéhi ratsone milefanekha Ado-naï Elo-hénou vElo-hé avoténou, chéyirbou zakhouyoténou outelabevénou (fonetica in francese)

Possa essere la Tua volontà, Eterno nostro D-o e D-o dei nostri padri, che i nostri meriti si moltiplichino e che Tu ci prenda sotto la Tua protezione.

AUDIO 4: Benedizione dei fagioli bianchi – Avner Azoulay

  • I porri (כרתי)

Si porta alla bocca un pezzo di porro e si canta la seguente benedizione:

יְהִי רָצוֹן מִלְּפָנֶיךָ ה’ אֱלֹהינוּ וֵאלֵֹהי אֲבוֹתֵינוּ, שֶׁיִּכָּרְתוּ אוֹיְבֵינוּ וְשׂוֹנְאֵינוּ וְכָל מְבַקְשֵׁי רָעָתֵנוּ

Yéhi ratsone milefanekha Ado-naï Elo-hénou vElo-hé avoténou, chéyikhretou oïvénou vessonénou vekhol mevakché ra’aténou (fonetica in francese)

Possa essere la Tua volontà, Eterno nostro D-o e D-o dei nostri padri, che i nostri nemici, coloro che ci odiano e tutti coloro che ci vogliono del male siano abbattuti.

AUDIO 5: Benedizione dei porri – Avner Azoulay

  • Le barbabietole (סלקא)

Si prende un pezzo di barbabietola e si canta:

יְהִי רָצוֹן מִלְּפָנֶיךָ ה’ אֱלֹהינוּ וֵאלֵֹהי אֲבוֹתֵינוּ, שֶׁיִּסְתַּלְּקוּ אוֹיְבֵינוּ וְשׂוֹנְאֵינוּ וְכָל מְבַקְשֵׁי רָעָתֵנוּ

Yéhi ratsone milefanekha Ado-naï Elo-hénou vElo-hé avoténou, chéyistalkou oïvénou vessonénou vekhol mevakché ra’aténou (fonetica in francese)

Possa essere la Tua volontà, Eterno nostro D-o e D-o dei nostri padri, che i nostri nemici, coloro che ci odiano e tutti coloro che ci vogliono del male siano abbattuti.

AUDIO 6: Benedizione delle barbabietole – Avner Azoulay

  • La zucca (קרא)

Si prende la zucca e si canta:

יְהִי רָצוֹן מִלְּפָנֶיךָ ה’ אֱלֹהינוּ וֵאלֵֹהי אֲבוֹתֵינוּ, שֶׁתִּקְרַע רוֹעַ גְּזַר דִּינֵנוּ, וְיִקָּרְאוּ לְפָנֶיךָ זָכִיּוֹתֵינוּ

Yéhi ratsone milefanekha Ado-naï Elo-hénou vElo-hé avoténou, chétikra’ ro’a gzar dinénou, veyikarou lefanekha zakhiyoténou (fonetica in francese)

Possa essere la Tua volontà, Eterno nostro D-o e D-o dei nostri padri, che il male del nostro verdetto sia stracciato e che i nostri meriti siano dichiarati davanti a Te.

AUDIO 7: Benedizione della zucca – Avner Azoulay

  • Il melograno (רימון)

Si prende il melograno e si canta:

יְהִי רָצוֹן מִלְּפָנֶיךָ ה’ אֱלֹהינוּ וֵאלֵֹהי אֲבוֹתֵינוּ, שֶׁנִּהְיֶה מְלֵאִים מִצְוֹת כָּרִמּוֹן

Yéhi ratsone milefanekha Ado-naï Elo-hénou vElo-hé avoténou, chénihyé meléïm mitsvot karimone (fonetica in francese)

Possa essere la Tua volontà, Eterno nostro D-o e D-o dei nostri padri, affinché si possa essere pieni di mitzvot come il melograno [è pieno di semi].

AUDIO 8: Benedizione del melograno – variante 1 – Avner Azoulay

Alcuni dicono piuttosto:

יְהִי רָצוֹן מִלְּפָנֶיךָ ה’ אֱלֹהינוּ וֵאלֵֹהי אֲבוֹתֵינוּ, שֶׁיִּרְבּוּ זָכִיּוֹתֵינוּ כָּרִמּוֹן

Yéhi ratsone milefanekha Ado-naï Elo-hénou vElo-hé avoténou, chéyirbou zakhiyoténou karimone (fonetica in francese)

Possa essere la Tua volontà, Eterno nostro D-o e D-o dei nostri padri, che i nostri meriti si moltiplichino come [i semi del] melograno.

AUDIO 9: Benedizione del melograno – variante 2 – Avner Azoulay

  • La mela ed il miele (תפוח בדבש)

Si intinge la mela nel miele – alcuni hanno l’usanza d’utilizzare una mela cotta nello zucchero – e si recita:

יְהִי רָצוֹן מִלְּפָנֶיךָ ה’ אֱלֹהינוּ וֵאלֵֹהי אֲבוֹתֵינוּ, שֶׁתְּחַדֵּשׁ עָלֵינוּ שָׁנָה טוֹבָה וּמְתוּקָה כַּדְּבָשׁ

Yéhi ratsone milefanekha Ado-naï Elo-hénou vElo-hé avoténou, chéte’hadech alénou chana tova oumetouka kadevach (fonetica in francese)

Sia la Tua volontà, Eterno nostro D-o e D-o dei nostri padri, che Tu ci possa rinnovare un anno buono e dolce come il miele.

AUDIO 10: Benedizione della mela – Avner Azoulay

  • La testa di montone (o di un altro animale o pesce cacher) (ראש כבש)

Si prende un po’ di carne e si canta la benedizione seguente:

יְהִי רָצוֹן מִלְּפָנֶיךָ ה’ אֱלֹהינוּ וֵאלֵֹהי אֲבוֹתֵינוּ, שֶׁנִּהְיֶה לְרֹאשׁ וְלֹא לְזָנָב

Yéhi ratsone milefanekha Ado-naï Elo-hénou vElo-hé avoténou, chénihyé leroch velo lezanav (fonetica in francese)

Possa essere la Tua volontà, Eterno nostro D-o e D-o dei nostri padri, che si possa essere in testa e non in coda.

AUDIO 11: Benedizione della testa di montone o di pesce – Avner Azoulay

Ciò che segue è aggiunto solamente per una testa di montone:

וְתִזְכֹּר לָנוּ עֲקֵדָתוֹ וְאֵילוֹ שֶׁל יִצְחָק אָבִינוּ בֶּן אַבְרָהָם אָבִינוּ עַלֵיהֶם הַשָּׁלוֹם

…vetizkor lanou akédato chel Yits’hak avinou ben Avraham avinou aléhèm hachalom (fonetica in francese)

…e Ti ricorderai per noi la legatura di nostro padre Isacco, figlio di nostro padre Abramo, e che la pace sia su di loro.

AUDIO 12: Benedizione della testa di montone – seconda parte – Avner Azoulay

Utilizzare le freccie alto/basso per aumentare o diminuire il volume.   Troverete nel lettore in calce a questo articolo le registrazioni di queste benedizioni leggermente più elaborate nel tradizionale rito marocchino.

Buona degustazione e… Shana Tova!

Consultare altri articoli del nostro sito sulle musiche di Rosh Hashana

Consultare le nostre collezioni musicali su Rosh Hashana

0:00
0:00

Vi piacerà anche

Thieves of Dreams – Zloději snů

Con la morte recente della madre, Lenka Lichtenberg ha scoperto due quaderni a brandelli contenenti poesie scritte a mano dalla…