Poussières d’exil

La Serena

Introdotta alla musica sefardita durante un corso al Centre de musique médiévale di Parigi nel 2000, la soprano Evelyne Dubosq, incantata da questa musica dagli accenti orientali e medievali, ha intrapreso un vero e proprio progetto di ricerca, imitando l’approccio di Zoltan Kodaly o Bela Bartok per la musica ungherese.

L’artista si è avvicinata a cantanti come Françoise Atlan, Karoline Zaidline e Judy Frankel. Tutte raccontano la stessa storia, fatta di scoperte, amore e desiderio di veder sopravvivere un patrimonio musicale incredibilmente ricco, un patrimonio che nel corso dei secoli è stato mantenuto dalle donne che da sole hanno interpretato queste canzoni.

Il risultato è il CD Poussières d’exil, che mira a recuperare il patrimonio musicale ebraico sefardita e greco dell’Asia Minore.

Evelyne Dubosq (chant), Antoine Bourgeau (laouto, udu, tabla, daf, crotales, glockenspiel), Benoît Gsell (guitare, glockenspiel, chant, daf), Dimitri Zembragkis (chant, saz, oud, bouzouki, baglama)

Per saperne di più

Condividere :
0:00
0:00

Vi piacerà anche

DAI CARPAZI AI BALCANI – UNA FUGA MUSICALE DA OVEST AD EST DEL DUO KALARASH & GUESTS

Il 16 giugno 2024, alle ore 18.00, presso l'Espace Rachi (Parigi 5e), concerto Des Carpates aux Balkans - Une escapade…

Workshop di Ballo klezmer con il gruppo Kalarash

Il 16 giugno 2024, dalle 11.00 alle 13.00, presso l'Espace Rachi Guy de Rothschild (Parigi 5e), workshop di ballo klezmer…

Yerushalayim shel zahav (Jerusalem of Gold)

Questa playlist contiene 12 versioni della famosa canzone di Naomi Shemer, Gerusalemme d'oro (ירושלים של זהב - Yerushalayim shel zahav),…

Shemer, Naomi (1930 – 2004)

Considerata un'icona della poesia e della canzone israeliana, Naomi Shemer è nata il 13 luglio 1930 a Kvutzat Kinneret, un…