Epstein Brothers

Nota compilata e tradotta da Patrick Berman

L’orchestra dei Fratelli Epstein (conosciuta anche come Epstein Brothers) era un quartetto musicale ebraico degli Stati Uniti che suonava principalmente musica klezmer. I quattro fratelli di New York erano: Max Epstein (1912-2000), Isidore “Chi” Epstein (1913-1986), William “Willie” Epstein (1919-1999) e Julius “Julie” Epstein (nato nel 1926).

Max inizia a suonare il violino durante la proiezione di film muti all’età di 12 anni. A 16 anni inizia il sassofono, poi il clarinetto. Molto presto, suona in cabaret ebraici rumeni e russi. Il suo stile è influenzato da musicisti immigrati più anziani, tra cui Dave Tarras, Naftule Brandwein e Sam Beckerman, che contribuiscono ad allargare il suo repertorio per includervi le tradizioni delle generazioni precedenti di klezmorim dell’Europa orientale.

Suo fratello, Isidore “Chi” Epstein, che suona il sassofono e il clarinetto, contribuisce a suscitare l’interesse dei suoi fratelli per la musica. Willie Epstein diventa uno dei principali trombettisti yiddish della sua generazione, grazie alla sua collaborazione con le principali orchestre ebraiche di danza e di teatro. Julie inizia ad accompagnare Max all’età di 17 anni e si guadagna rapidamente la reputazione di uno dei migliori batterista della musica ebraica.

I fratelli Epstein iniziano a suonare insieme alla fine degli anni ’40, dopo la Seconda Guerra mondiale. A quell’epoca, il loro repertorio è composto essenzialmente di musica chassidica tradizionale, a seguito della massiccia immigrazione di sopravvissuti ebrei dall’Europa orientale dopo l’Olocausto. Come gruppo, i fratelli Epstein fanno numerose tournées nelle città del New Jersey, della Pennsylvania, del Maryland, del Massachusetts e del Michigan, oltre a Toronto e Montreal, suonando ovunque vi fosse una comunità ebraica ed in particolare per le comunità Lubavitch (il più grande movimento chassidico). La loro musica è anche molto popolare per i matrimoni greci e italiani.

Durante tutta la loro vita, i fratelli Epstein si guadagnano da vivere con la loro musica, principalmente di intrattenimento, suonando nei club di quartiere e nelle sale di ricevimento di New York.

Al loro attivo, vi sono diverse registrazioni di musica chassidica per le case discografiche Tikva e Menora. Ma poiché sapevano leggere la musica, i fratelli non solo suonavano musica tradizionale ebraica, ma suonavano anche musica da ballo popolare e jazz.

Alla fine degli anni ’60 si stabiliscono tutti in Florida, dove ricrearono il loro gruppo klezmer. Chi muore nel 1986, lasciando i tre fratelli continuare la loro tradizione musicale. Verso la metà degli anni ’90, i 3 fratelli semi-pensionati continuano a dare quattro o cinque concerti alla settimana nel sud della Florida, ed è durante questo periodo che il klezmer vive una rinascita in America ed all’estero. Ancora una volta i fratelli Epstein si ritrovano portavoce di una tradizione che hanno sempre sostenuto nel corso degli anni.

Nel 1996, Max, William e Julie recitano insieme nel documentario “A Tickle in the Heart” che racconta la storia dei quattro fratelli. Nel 1998 ricevono il Premio Nazionale « Heritage » assegnato dal National Endowment for the Arts.

Dopo la morte di William il 2 luglio 1999 e quella di Max il 18 marzo 2000 a Fort Lauderdale, in Florida, Julius Epstein è l’ultimo sopravvissuto dell’orchestra. Ancora oggi vive a Fort Lauderdale, con sua moglie Esther.

Ascoltare l’intervista (in inglese) dei fratelli Epstein di Neil W. Levin e Barry Serota per gli Archivî Milken

Documents joints

Condividere :
0:00
0:00

Vi piacerà anche

DAI CARPAZI AI BALCANI – UNA FUGA MUSICALE DA OVEST AD EST DEL DUO KALARASH & GUESTS

Il 16 giugno 2024, alle ore 18.00, presso l'Espace Rachi (Parigi 5e), concerto Des Carpates aux Balkans - Une escapade…

Workshop di Ballo klezmer con il gruppo Kalarash

Il 16 giugno 2024, dalle 11.00 alle 13.00, presso l'Espace Rachi Guy de Rothschild (Parigi 5e), workshop di ballo klezmer…

Yerushalayim shel zahav (Jerusalem of Gold)

Questa playlist contiene 12 versioni della famosa canzone di Naomi Shemer, Gerusalemme d'oro (ירושלים של זהב - Yerushalayim shel zahav),…

Shemer, Naomi (1930 – 2004)

Considerata un'icona della poesia e della canzone israeliana, Naomi Shemer è nata il 13 luglio 1930 a Kvutzat Kinneret, un…