Kantiga Alteli – Chants Judeo-Espagnols

Michèle Malik, voce - Nicolas Kahn, chitarra - Perrine Anquetin, violino - Christophe Conessa, percussioni

Da cinque secoli le melodie giudeo-spagnole si sono arricchite grazie al contatto con le culture locali, attingendo alle influenze musicali ottomane, europee, nordafricane e balcaniche, assumendo nuovi colori, timbri e ritmi.

I quattro musicisti di Kantiga Alteli vestono queste monodie con un ornamento che fonde l’antico ed il moderno, lo scritto e l’orale, l’Oriente e l’Occidente, la tradizione e la creazione.

dsc_2387-low.jpg

Arrangiamenti a volte vivaci e ritmati, altre volte solenni ed intimi, sottolineano i testi che parlano di amori contrastati e di amanti perduti, di desiderio, di natura e di sogni…

Le sei canzoni dell’album sono le seguenti: Hija mia mi queridaPuncha PunchaLa serenaEntre la mar y el rioYo me fui para MarsiliaKantiga sin lettra.

 

Condividere :
0:00
0:00

Vi piacerà anche

DU CÔTÉ DE CHEZ SZWARC CON HERVÉ ROTEN

Hervé Roten, ospite di Radio Shalom con Sandrine Szwarc, nel suo programma Du Côté de chez Szwarc, presenta con passione…

Darius Milhaud e le sue opere ispirate alla tradizione ebraica

Compositore di un'antica famiglia ebraica del Comtat Venaissin, Darius Milhaud (1892-1974) è autore di una prolifica produzione di circa quaranta…

Trittico Darius Milhaud

Sabato 29 giugno 2024, ore 18.30 - Salle du Moulin Saint-Julien, Cavaillon (84300), serata in occasione del 50° anniversario della…