Schubert Klezmer

Cyrille Gerstenhaber, ensemble XVIII-21 Le Baroque Nomade diretto da Jean-Christophe Frisch

Arion, 2012

Un caffè viennese intorno al 1820, con musicisti che suonano in un angolo. Franz Schubert sta chiacchierando con l’amico Solomon Sulzer, cantore di una sinagoga vicina, e con altri musicisti meno noti, ebrei e non. Solomon è appena nominato professore all’Accademia Imperiale. Un altro amico di Schubert, il ceco Vaclav Matiegka, porta il suo ultimo spartito. I musicisti del giorno suonano e cantano i successi del momento, in tedesco od in yiddish, adattandoli se necessario… Der Hirt auf dem Felsen – Il pastore sulla roccia, o un Lied yiddish… Schubert si mette al pianoforte e, ispirato dalle melodie ebraiche, improvvisa… Vienna é la capitale musicale di un impero immenso e romantico che va ben oltre l’Austria-Ungheria… e questo impero ama divertirsi!

Un vivace dramma musicale messo in scena dall’ensemble XVIII-21 Le Baroque Nomade, diretto da Jean-Christophe Frisch.

  • Cyrille Gerstenhaber, soprano
  • Soo Park, pianoforte
  • Lorenzo Coppola, clarinetto
  • Hager Hanana, violoncello
  • Jean-Christophe Frisch, flauto

Ordinare il CD da Arion

Condividere :
0:00
0:00

Vi piacerà anche

Darius Milhaud e le sue opere ispirate alla tradizione ebraica

Compositore di un'antica famiglia ebraica del Comtat Venaissin, Darius Milhaud (1892-1974) è autore di una prolifica produzione di circa quaranta…

Trittico Darius Milhaud

Sabato 29 giugno 2024, ore 18.30 - Salle du Moulin Saint-Julien, Cavaillon (84300), serata in occasione del 50° anniversario della…

DAI CARPAZI AI BALCANI – UNA FUGA MUSICALE DA OVEST AD EST DEL DUO KALARASH & GUESTS

Il 16 giugno 2024, alle ore 18.00, presso l'Espace Rachi (Parigi 5e), concerto Des Carpates aux Balkans - Une escapade…