Jewish Identities

Klára Móricz

University of California Press, 2008, 468 p.

Un riesame del concetto di identità ebraica nella musica

Questo libro offre un contributo decisivo ma aperto alla controversia sulla storia della modernità musicale.

L’autore analizza in modo radicale ed approfondito i concetti dell’identità ebraica, rivedendo la nostra comprensione della “musica ebraica” come un’emanazione di ideologie utopiche, del nazionalismo e del razzismo. Questo libro si presenta come un documento fondamentale nella storia del modernismo musicale europeo.

Klára Móricz esamina i concetti di identità ebraica e riorganizza le idee sulla “musica ebraica” del XX secolo attraverso tre casi di studio: in primo luogo, i compositori ebrei russi dei primi due decenni del XX secolo; in secondo luogo, lo svizzero-americano Ernest Bloch; in terzo luogo, Arnold Schoenberg.
Esaminando questi compositori nel contesto dell’emergente nazionalismo ebraico, delle diffuse teorie razziali e delle tendenze utopistiche dell’arte e della politica modernista del XX secolo, Móricz descrive una traiettoria che va dalle tecniche nazionaliste paradigmatiche, attraverso ipotesi sulla presenza involontaria di essenze razziali, fino ad una nozione astratta dell’ebraismo.

Ordinare il libro

Condividere :

Vi piacerà anche

DU CÔTÉ DE CHEZ SZWARC CON HERVÉ ROTEN

Hervé Roten, ospite di Radio Shalom con Sandrine Szwarc, nel suo programma Du Côté de chez Szwarc, presenta con passione…

Darius Milhaud e le sue opere ispirate alla tradizione ebraica

Compositore di un'antica famiglia ebraica del Comtat Venaissin, Darius Milhaud (1892-1974) è autore di una prolifica produzione di circa quaranta…

Trittico Darius Milhaud

Sabato 29 giugno 2024, ore 18.30 - Salle du Moulin Saint-Julien, Cavaillon (84300), serata in occasione del 50° anniversario della…