Fondi degli archivi musicali della Grande Sinagoga della Vittoria (Parigi)

Composti da più di 30 metri lineari di documenti, gli archivi musicali della Grande Sinagoga della Vittoria rappresentano a tutt’oggi la più importante raccolta di musica liturgica ashkenazita in Francia.

Conservati in condizioni precarie, questi archivi hanno rischiato di sparire a fine agosto 2011 quando, nel tardo pomeriggio, al 4 ° piano della sinagoga, in uno spazio adiacente all’organo, è scoppiato un grave incendio. Fortunatamente i vigili del fuoco sono riusciti a intervenire rapidamente, spegnendo l’incendio, a meno di cinquanta centimetri dalla sala degli archivi musicali.

archives.jpgIl sito web della Sinagoga della Vittoria specifica che:

“In questi archivi sono conservati quasi due secoli di storia musicale del Concistoro e della Sinagoga:

  • due secoli di spartiti originali composti o adattati appositamente per le grandi occasioni del culto sinagogale.
  • due secoli di spartiti spesso annotati dai compositori o dai direttori d’orchestra dell’epoca.
  • due secoli di programmi musicali delle principali cerimonie organizzate nella sinagoga in occasione della sua inaugurazione, dell’intronizzazione dei grandi Rabbini, delle cerimonie ufficiali od anche di concerti più recenti.

Abbiamo quindi deciso di garantire la protezione di questo tesoro e di affidarne la classificazione e l’archiviazione digitale a degli specialisti, l’Istituto Europeo di Musica Ebraica, che dispone sia di locali protetti che di efficienti strumenti di digitalizzazione.”

Contattato dal Presidente e vice-Presidente della sinagoga, MM. Jacques Canet e Félix Loeb, l’Istituto Europeo di Musica Ebraica ha avviato un progetto per salvaguardare e rendere disponibili questi archivi musicali. Questo progetto è stato possibile in particolare grazie al sostegno della Fondation du Judaïsme Français, di Yuval, della DRAC Ile-de France, dell‘Istituto Alain de Rothschild, della Fondazione per la memoria della Shoah e della Famiglia Halphen.

Martha Stellmacher
Martha Stellmacher

In un primo tempo, l’inventario degli archivi è stato effettuato in loco da una giovane e talentuosa musicologa tedesca, Martha Stellmacher, nell’ambito del programma europeo Leonardo. Dopo un breve periodo di formazione nel settembre 2011, Martha Stellmacher ha iniziato, sotto la supervisione di Hervé Roten, l’inventario, la pulitura sommaria e la pre-catalogazione delle collezioni musicali.

In una seconda fase, un operatore scanner ha effettuato la digitalizzazione di circa 90.000 pagine che costituiscono questo Fondo. Questo lavoro di digitalizzazione è stato preceduto da ricerche musicologiche allo scopo di ricostruire o trovare le pagine mancanti di alcuni spartiti.

In una terza ed ultima fase, la catalogazione e il caricamento dei documenti sono stati eseguiti da Yaffa Ellenberger e Rosette Azoulay.

archives_sous_corde.jpgInizialmente previsto su di un periodo di 24 mesi, questo progetto di salvaguardia degli archivi musicali della Grande Sinagoga della Vittoria ha richiesto quasi 5 anni di incessante lavoro che oggi consente l’accesso a quasi 2.300 spartiti, registri, programmi musicali. … attraverso il le catalogo Rachel. Ci sono in particolare spartiti autografi firmati da importanti compositori come Fernand Halphen (dedica al rabbino capo Zadoc-Kahn), Henry Deutsch de la Meurthe, Léon Algazi, Vladimir Dick, etc.

Questi archivi danno un quadro fedele dell’evoluzione del culto sinagogale francese dall’emancipazione del 1790-91 e la creazione dei concistori nel 1806-1808.

Questi archivi sono ormai disponibili per la consultazione nel catalogo delle nostre collezioni (accedere al Fondo d’archivi della Sinagoga della Vittoria) o su appuntamento con l’Istituto Europeo di Musica Ebraica (contact@iemj.org).

Ulteriori informazioni sulla Sinagoga della Vittoria

Consultare la descrizione della missione di salvaguardia degli archivi della Vittoria e di Neuilly

Vi piacerà anche

Klezmer Attitude : il gruppo “Klezmorim”

Programma radiofonico presentato da Edmond Ghrenassia, trasmesso su RADIO JUDAÏCA Lione, LUNEDI' 3 MARZO 2008. Presentazione del più antico gruppo…

Nora Bisele

Pubblicato nel 2021, questo primo album del duo di cantanti e musicisti Nora Bisele comprende 12 canzoni che mescolano francese…