Musiche hassidiche 1

E’ con il movimento hassidico, apparso nel 18° secolo, che è nato un nuovo genere di musica vocale ebraica: i canti hassidici. Vi invitiamo ad ascoltarne alcuni

A metà strada tra musica religiosa e musica popolare, i canti hassidici sono l’espressione della gioia e della spiritualità.

È il tema melodico a prevalere, spesso accompagnato da brevi onomatopee come “doy doy doy” od anche “ya-ba-bam” generalmente ripetute più volte. Dei movimenti del corpo possono anche accompagnare i nigunim (lett. “arie”).

doc_hassidique_500px_65.jpg

Secondo il Baal Shem Tov, non è esclusivamente lo studio dei testi sacri che permette di avvicinarsi a D., ma si può anche assaporare l’essenza divina attraverso il canto e la danza.

I Nigunim sono eseguiti in uno stile vocale espressivo. È nella kavvanah (l’intenzione) che risiede l’essenza del nigun come testimonia un proverbio hassidico: “Il silenzio è meglio della parola, ma il canto è meglio del silenzio”.

Ascoltare la playlist Musiche hassidiche 2

Ascoltare la playlist Musiche hassidiche 3

Documents joints

0:00
0:00

Vi piacerà anche

Léon Algazi (1890-1971), un pioniere della musica ebraica in Francia

Nella serie "Percorsi di vita", Jacques Algazi (1934-2021) rivela la vita di suo padre, Léon Algazi (1890-1971), un instancabile musicista…

Sefarad in the piano – Toni Costa

Ispirato dalla poesia popolare giudeo-spagnola, dal jazz, dalla musica antica e dai ritmi popolari del flamenco, il pianista Toni Costa…

The Hoffman Book

Presentato da Susan Watts e curato da Ilana Cravitz, dal dottor Hankus Netsky e dalla dottoressa Hannah Ochner, The Hoffman…