The Lost Paradise

Di Jonathan Glasser

The lost Paradise – Andalusi Music in Urban North Africa
The University of Chicago Pressbook
352 pagine, © 2016, Chicago Studies in Ethnomusicology

Per più di un secolo, gli abitanti delle città del Maghreb hanno cercato di proteggere e far rivivere la musica andalusa, una prestigiosa tradizione culturale araba originaria del “paradiso perduto” della Spagna medievale. Eppure, nonostante la consacrazione del repertorio andaluso come musica classica nazionale del Nord Africa postcoloniale, i suoi devoti continuano a considerarla minacciata di estinzione. In The Lost Paradise, Jonathan Glasser esplora la relazione paradossale tra questo patrimonio culturale e le questioni di personificazione, genealogia, segretezza e classe sociale che sono state spesso al centro della pratica musicale andalusa.

Attraverso una ricerca storica ed etnografica della musica andalusa di Algeri e Tlemcen, l’autore mostra come questa paura di veder scomparire la musica andalusa sia emersa dalla pratica musicale stessa, e sia diventata centrale nella sua filosofia. Il risultato è un esame approfondito della sopravvivenza e della trasformazione di questa musica, nonché una meditazione sulla temporalità, il lavoro, il colonialismo, il nazionalismo ed il rapporto dei vivi con i morti.

Ordinare il libro

Condividere :

Vi piacerà anche

Darius Milhaud e le sue opere ispirate alla tradizione ebraica

Compositore di un'antica famiglia ebraica del Comtat Venaissin, Darius Milhaud (1892-1974) è autore di una prolifica produzione di circa quaranta…

Trittico Darius Milhaud

Sabato 29 giugno 2024, ore 18.30 - Salle du Moulin Saint-Julien, Cavaillon (84300), serata in occasione del 50° anniversario della…

DAI CARPAZI AI BALCANI – UNA FUGA MUSICALE DA OVEST AD EST DEL DUO KALARASH & GUESTS

Il 16 giugno 2024, alle ore 18.00, presso l'Espace Rachi (Parigi 5e), concerto Des Carpates aux Balkans - Une escapade…